Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Wire consegna alla Sapienza le panchine rosse d’autore

Marzo 8 @ 11:00 - 13:00

Quattro delle cinque opere d’arte messe all’asta da Wire Coworking al DIAG della Sapienza: “Così contrastiamo la violenza contro le donne in ogni forma essa avvenga”

Università, associazioni e mondo dell’innovazione e del lavoro legati dal filo della solidarietà. Dopo lo straordinario successo dell’asta di beneficenza organizzata da Wire Coworking in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, quattro delle cinque panchine rosse hanno trovato casa negli spazi del Dipartimento di Ingegneria informatica, automatica e gestionale della Sapienza che se le è aggiudicate rilancio dopo rilancio. Al DIAG dell’Ateneo più antico di Roma le opere: “Solo perché donne” di Giovanna Alfeo; “Geisha” di Paola Minissale; “Sono Libera” di Alessia Lifemeup e “Double Face” di Chiara Abbaticchio. Le panchine sono state collocate al Dipartimento di Ingegneria informatica per testimoniare in modo concreto il profondo impegno del Dipartimento sul tema e sensibilizzare studenti e studentesse a contrastare la violenza contro le donne in ogni forma essa avvenga.

“Il Dipartimento ha sempre riservato un’attenzione speciale alle donne e ha una ricca storia di sensibilizzazione e cura per favorire l’ingresso delle ragazze in settori strategici per il futuro della società” – ha commentato la direttrice del DIAG Sapienza, Tiziana Catarci. “Panchine Rosse è stata l’opportunità per estendere il nostro supporto anche al tema della violenza sulle donne. L’adesione entusiasta di tutta la comunità DIAG ha permesso di partecipare con successo a questa iniziativa. Le panchine rosse ricorderanno a tutti e tutte, ogni giorno, che nessuna violenza è ammissibile e la necessità di un impegno continuo per raggiungere una piena parità di genere”.

L’opera “True Love” firmata da Anna Maria Tierno sarà spedita invece a Lugano, in Svizzera, dove una privata benefattrice ha manifestato l’idea di donarla ad un’associazione del luogo che si occupa di contrasto alla violenza sulle donne. 

Tutto il ricavato raccolto attraverso l’asta benefica promossa da Wire Coworking sarà devoluto ai progetti che la storica associazione Differenza Donna realizza a sostegno dei bambini e delle bambine vittime di violenza assistita e degli orfani e delle orfane di femminicidio. 

“Differenza Donna ringrazia l’iniziativa promossa da Wire Coworking e la partecipazione del Diag dell’Università la Sapienza. Il loro supporto – hanno sottolineato dalla storia associazione – andrà a sostenere concretamente le donne in uscita dalla violenza e i bambini e le bambine vittime di violenza assistita accolti/e nelle Case Rifugio e nei Centri Antiviolenza gestiti da Differenza Donna”.

“Siamo molto contenti dell’esito dell’asta benefica e della risposta avuta da numerose e prestigiose realtà al progetto. Quella della violenza sulle donne è una tematica delicata e che purtroppo presenta numeri severi, un odioso fenomeno da contrastare attraverso campagne di sensibilizzazione e impegno concreto. Un fronte sul quale – ha detto Lucrezia Maisto, Office Manager di Wire Coworking – anche il mondo del lavoro, delle startup, dell’innovazione e dei professionisti può fare la sua parte scendendo in campo in prima persona e attivando quel network necessario per far nascere e portare a termine con successo progetti mirati”.

“Come donne siamo orgogliose di aver potuto mandare un messaggio importante…chiedere aiuto è il primo passo per riprendersi la propria vita” – hanno detto le artiste. “Il messaggio che abbiamo voluto dare con queste opere è ricordare giorno per giorno che dobbiamo rispettare sempre e comunque le donne che sono le nostre mamme, compagne di vita, sorelle ed esseri umani meritevoli della quotidiana considerazione. E siamo felici che ciò – ha aggiunto Franco Galvano di Arte e Città a Colori – sarà giornalmente visibile ai tanti giovani che frequentano gli spazi dell’Università e potrà assumere un fine formativo nella costante tutela e difesa delle donne”. 

Dettagli

Data:
Marzo 8
Ora:
11:00 - 13:00

Luogo

Università La Sapienza
Style switcher RESET
Body styles
Color scheme
Background pattern
Background image