Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

8 Marzo. Il coworking apre alla street art al femminile e omaggia le donne “wireless”

Marzo 8 @ 18:30 - Aprile 30 @ 18:30

Gratuito

Dall’8 al 31 marzo negli spazi di Wire Coworking Space la mostra tutta al femminile che omaggia la donna “wireless”: “Spesso compagna e mamma, allo stesso modo lavoratrice e professionista”

Quadri sospesi tra desk e uffici in open space, la street art riportata su tela che anima e colora i corridoi come se fossero strade. L’area relax, dove affaccia la caffetteria, convertita in una piazza firmata dagli artisti: la urban art entra nel coworking e lo trasforma in una vera e propria galleria d’arte. Succede a Roma negli spazi di Wire, il coworking in zona Ostiense che ha portato negli ex Mulini Biondi la Silicon Valley italiana: un’area dello storico mulino dei primi del ‘900, dimesso intorno alla metà del secolo scorso, ospita oggi startup, aziende e professionisti. Secondo l’Osservatorio smart working del Politecnico di Milano, nell’ultimo anno il 90% delle imprese italiane ha fatto ricorso al lavoro da remoto: la fuoriuscita dagli uffici tradizionali e la ricerca di spazi più flessibili ha favorito i coworking, luoghi ideali per tessere solide reti di contatti nella condivisione di spazi, idee e conoscenze. L’emblema di una società sempre più connessa.

E’ in questo scenario che Wire Coworking Space ha deciso di aprire le porte alla creatività e portare l’urban art in un luogo non convenzionale, inconsueto per un’esposizione. Si intitola ‘Wireless Woman. Urban art al femminile’ la mostra che apre oggi 8 marzo, giorno della festa della donna, nel coworking di Ostiense in via Baccio Baldini 12. Ad esporre le loro opere Alessia Lifemeup, Chiara Abbaticchio e Giovanna Alfeo, tra le artiste più apprezzate del progetto Arte e Città a Colori di Franco Galvano: quello che da anni si occupa di rigenerazione di aree urbane grazie al contributo degli street artists.

“Wireless Woman vuole essere un omaggio alla donna contemporanea. Spesso compagna e mamma ma allo stesso modo lavoratrice e professionista. Una donna ‘senza fili’ ma perfettamente connessa con la realtà che la circonda” – hanno spiegato Alessia Lifemeup, Chiara Abbaticchio e Giovanna Alfeo. “Siamo felici di poter portare la urban art, il nostro linguaggio rapido ed immediato in un coworking: è la prima volta che esponiamo in uno spazio del genere. E’ bello evolversi e staccarsi dai luoghi tradizionali che oggi vanno un po’ stretti: portare l’urban art tra flex office occupati da startupper e freelancers è un modo per aprirsi a nuovi spazi capaci di esaltare l’arte. E’ sicuramente un’esperienza stimolante che apre a nuove prospettive”.

“Siamo molto emozionati per questo esordio, un coworking che si trasforma in galleria d’arte. Questa mostra – ha commentato Lucrezia Maisto, Office Manager di Wire Coworking Space – vuole essere un modo per sottolineare l’importanza dell’arte e della cultura, il loro estremo valore. L’apertura nella giornata dell’8 marzo e la scelta di puntare tutto sull’urban art al femminile, è un omaggio alle donne e a quegli uomini che le amano e le rispettano, in casa, come sul lavoro”. La mostra “Wireless Woman. Urban art al femminile” sarà visitabile negli spazi di Wire dal’8 al 31 marzo. Dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle 18:30. Sabato 13 marzo dalle 11 alle 17.

Partecipazione all’evento è gratuita. Per i visitatori è necessario prenotare la visita

Dettagli

Inizio:
Marzo 8 @ 18:30
Fine:
Aprile 30 @ 18:30
Prezzo:
Gratuito
Categoria Evento:
Sito web:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-wireless-woman-lurban-art-al-femminile-wire-coworking-space-144442733103

Luogo

Wire Coworking Ostiense
Via Baccio Baldini 12
Roma, 00146 Italia
Style switcher RESET
Body styles
Color scheme
Background pattern
Background image